Un gruppo di lavoro di Attac Genova ha studiato i bilanci del Comune di Genova nel  decennio 2009-2018, allo scopo di capire  se e come le decisioni relative alle  entrate e alle spese del Comune  riflettano i bisogni della cittadinanza.

L’elemento di maggior rilievo è stato il riscontro dell’abbattimento dei trasferimenti statali e il contemporaneo aumento delle entrate tributarie comunali.  La “pressione tributaria” mostra l’aumento della tassazione locale, che è all’incirca triplicata  nei primi anni del decennio, per poi mantenersi a tale livello negli anni successivi.

Lo Stato ha scaricato sugli enti locali, e questi sui cittadini, le necessità economiche  per l’apparato pubblico locale. I cittadini continuano ad essere soggetti alla fiscalità nazionale ed in più si ritrovano aumentati i tributi locali. Dato che il fenomeno ha interessato tutti i Comuni del Paese, tale manovra si potrebbe definire “la grande rapina ai danni dei cittadini  italiani e delle comunità locali”.

Leggi il documento completo allegato

 

Icona
Elementi di analisi dei bilanci del Comune di Genova nel decennio 2009-2018