Il 29 aprile 2021 si è svolta un’assemblea nazionale sul tema acqua bene comune, in previsione del decennale dei referendum sull’acqua e sul nucleare.

In totale oltre 150 persone hanno seguito il dibattito tramite la piattaforma Zoom e la pagina Fb @acquabenecomune.

E’ emersa una volontà diffusa di recuperare il patrimonio di temi che si sono imposti nel corso della campagna referendaria: dall’affermazione della preminenza dei diritti di tutti sui profitti di pochi alla tutela dei beni comuni, a partire dall’acqua.

Bisogna attualizzare questi temi alla luce delle contraddizioni rese evidenti dall’esplosione della pandemia. Inoltre è necessario opporsi ad un forte rilancio delle privatizzazioni attuato mediante il PNRR e le riforme che lo accompagneranno.

Diversi interventi hanno sottolineato come l’emergenza sanitaria e la gestione della crisi hanno molto a che fare con la crisi della democrazia e s’inseriscono nel progressivo svuotamento dei poteri delle istituzioni democratiche. Tutto ciò, purtroppo, è ampiamente confermato anche nella procedura seguita nell’elaborazione del PNRR,

Le trasformazioni del mondo del lavoro, dei servizi, del welfare imposte dall’ideologia neoliberista e dalle politiche di austerità hanno dimostrato il loro fallimento. La pandemia e la gestione della crisi minaccino fortemente il godimento di alcuni diritti fondamentali, al punto che oggi il conflitto diventa anche tra il profitto e la vita, tra il capitale e il vivente.

Alla luce di queste riflessioni è emersa un’ampia condivisione circa la necessità di organizzare una grande mobilitazione in occasione del decennale che si sviluppi tanto a livello locale quanto a livello nazionale secondo il seguente schema:

La proposta finale è stata quella di fissare una seconda assemblea per il 27 di maggio alle ore 18.00 in cui approfondire ulteriormente la discussione e affinare l’organizzazione pratica della mobilitazione.

Qui di seguito è possibile scaricare il Resoconto completo

Icona
Resoconto assemblea del 29 aprile 2021 sull'acqua bene comune

 

Per maggiori informazioni vai al sito del Forum italiano dei movimenti per l’acqua